Trogir

Trogir è una città della Croazia considerata da sempre una delle più belle città veneziane dell’intera Dalmazia conservate intatte fino ad oggi. La sua storia, risalente al III secolo a.C., racconta di antiche origini greche, e mantiene alcuni tratti e testimonianze di un passato artistico interessante per tutti i visitatori che possono raggiungerla facilmente in aereo dall’aeroporto di Spalato.

Il centro storico

La città, situata tra due isole collegate alla terraferma da due ponti, è detta infatti la “piccola Venezia” per via della bellezza che vi si racchiude. Un piccolo gioiello fatto di edifici medievali, costruzioni e colori di impronta veneziana. Di grande interesse è il centro storico, quasi interamente risalente al XIII secolo, qui hanno sede diverse chiese tra cui la Cattedrale di San Lorenzo, oltre alla Loggia pubblica, il castello del Camerlengo, il Maschio di San Marco e la torre dell’Orologio.

Il centro storico di Trogir fa parte dei patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO dal 1977,  ed è conosciuta come una delle poche città che ad avere preservato tante opere d’arte in così poco spazio. Il centro della cittadina è costituito oltre che da dieci  chiese e dalla cattedrale romanica di San Lorenzo, dalla Torre dell’orologio, dal palazzo Cippico, dalle porte di terraferma e porta Marina, dagli ornamenti dei leoni di San Marco.

Le spiagge

Il lungomare della cittadina di Trogir ha un fascino particolare, dovuto alla contrapposizione tra le architetture delle abitazioni e le barche ormeggiate lungo il canali. Le spiagge più belle da visitare sono la spiaggia di Pantan, spiaggia di sabbia ideale per i bambini, la più famosa delle spiagge presenti nella zona di Trogir per via del particolare contesto naturale in cui sorge, sulla foce del fiume Pantan, qui si trovano anche servizi come bar e ristorantini, intrattenimento e divertimento per gli amanti dello sport; la spiaggia di Ciovo, un’insenatura tutta da scoprire, considerata quasi un’estensione naturale della zona meridionale di Trogir, qui nel Medioevo erano ospitati i lebbrosi e i prigionieri, ma oggi è meta imperdibile dei turisti che qui vengono per ammirare le sue bellezze naturali, la ricca vegetazione, le foreste di cipressi, le piante mediterranee, il mirto e il ginepro; la spiaggia di Mavarstica, posta sul lato sud dell’isola di Ciovo, estensione di Trogir, è una lunga spiaggia ghiaiosa, detta anche per questo “spiaggia bianca”, caratterizzata da mare cristallino e spiagge stupende, circondata da rocce bianche che creano un clima di totale tranquillità