Brac

L’isola di Brac, tra le più conosciute delle isole adriatiche della Croazia, è un’isola verde, divertente e paesaggistica insieme. Ricche specie animali e vegetali si uniscono in un vero e proprio parco naturale capace di offrire non solo spiagge e panorami marini mozzafiato, ma anche tante attrazioni sportive e culturali. Tutta l’isola, infatti, potrebbe essere proclamata parco naturale e storico-culturale, soprattutto per via della parte meridionale che collega il monte Vid, la spiaggia Zlatni rat al deserto Blaca, creando una zona che unisce tutte e tre le maggiori attività produttive dell’isola di Brac cioè la pesca, la pastorizia e l’agricoltura.

Le sue origini

Il suo nome, si racconta, deriverebbe dalle tante capre che, in tempi antichi, erano allevate dagli abitanti del posto. Secondo una tradizione antica, infatti Antenor, l’eroe troiano leggendario fondatore di Padova, dopo la caduta di Troia, arrivò dalla grecia all’isola di Brac, insieme al pastore Brah, l’agricoltore Silen e il marinaio Elaf.

Divertirsi a Brac

A Brac è possibile trovare il tipo di divertimento ideale per ogni esigenza, qui è facile divertirsi con la vela o il windsurfing, ma anche dedicarsi a lunghe passeggiate, lasciarsi trasportare dall’atmosfera del tramonto per un aperitivo o vivere la notte in uno dei diversi locali dell’isola. Il posto più famoso sull’isola di Brac é Bol, noto per surfing e per gli altri sport, qui c’è la spettacolare spiaggia di Zlatni rat, ricca di tante occasioni di intrattenimento e attività sportive. Tanti caffè e cocktail bar per giovani e quelli meno giovani, come il “Varadero”, l'”Aquarius” o il “Bolero”. Imperdibile il party in spiaggia al Supetar, ogni anno tantissimi ragazzi lo scelgono per festeggiare l’inizio o la conclusione delle loro vacanze.

Spiagge di Brac

Le spiagge dell’isola di Brac sono caratterizzate da roccia e sassi che creano paesaggi marini limpidi e spettacolari. Le spiagge più famose sull’isola sono quella di Postira, la grande lingua di spiaggia di Bol, la caletta di Sumartin e e la spiaggia di Sutivar. Oltre a queste, tante altre piccole insenature rendono Brac un’isola da scoprire, per il mare cristallino e le spiagge particolari, spiagge mozzafiato incorniciate dalle montagne della costa dalmatina. Tra le tante, le più paradisiache e tranquille, lasciate allo stato più naturale possibile, sono a Sumartin, mentre a Bol, località turistica situata sul lato sud dell’isola, ci sono spiagge bellissime come la famosa Zlatni Rat, tra le spiagge europee più belle.

Non solo mare: arte e cultura a Brac

L’isola non offres solo distese verdi e spiagge mozzafiato, ma il suo territorio si presta anche per essere meta di curiosi di arte e cultura. Qui, infatti, è possibile esplorare le antiche cave di Skrip, le cave di pietra vicino a Pucisca, risalenti al rinascimento, che testimoniano le antiche opere degli scalpellini barocchi.  Altra meta ideale per amanti di turismo culturale è  Skrip, il borgo più antico dell’isola, situato in posizione centrale quasi nascosto tra le coltivazioni e il verde selvaggio. Qui a Skrip sorge un noto museo che ospita reperti illiri e romani, oltre all’eremo di  Blaca  scavato nella roccia nel XVI secolo da preti dell’ordine dei glacoliti che fuggivano dai turchi ottomani.